>

Dintorni - Borgo il Massera

Vai ai contenuti

Menu principale:

Dintorni




TORRENTE IL MASSERA

All'interno della proprietà scorre lento il torrente Il Massera, lungo il quale si snoda un sentiero che vi permetterà di passeggiare nel fresco del bosco, con aree attrezzate per i pic nic. Una diga naturale crea un piccolo bacino con una caratteristica cascata dove potrete fare il bagno








NATURA, IL COMPLESSO FORESTALE DI BERIGNONE-TATTI
Situato a circa 8 km in linea d'aria SSE di Volterra il complesso forestale di Berignone-Tatti rappresenta da sempre il sinonimo di boscaglie sterminate e di macchie intricatissime popolate da una fauna ricca e differenziata, di duro lavoro di boscaioli e carbonai, di un ambiente naturale, cioè rude, selvaggio, intatto.

Utilizzato soprattutto in passato come enorme riserva di legname combustibile per alimentare le caldaie di evaporazione delle saline volterrane, questo verdissimo gruppo collinare non è altro che un grosso ellissoide di depositi lacustri del Miocene superiore (conglomerati, marne, argille) coperto da boschi misti di latifoglie decidue e di sclerofille sempreverdi, con una fitta macchia mediterranea in forma di forteto (associazioni di cerro, leccio, albatro, orniello, erica arborea ecc.).





Il Castello dei Vescovi
(noto anche come "Torraccia") (sec.X) i cui resti, situati su un alto sperone (231 m.) conglomeratico a dominio della confluenza tra il Botro al Rio e il T.Sellate, evocano ancora oggi il ricordo delle prolungate e violente contese medievali fra i Vescovi volterrani e il Comune cittadino. Il castello, già sede di un'importante zecca volterrana fu più volte distrutto e riedificato finché a partire dal XVI sec. fu completamente abbandonato.

 
 
Cerca
Torna ai contenuti | Torna al menu